Casa

Come Riparare Guasti del Televisore

Prima di iniziare a mettere le mani all’interno del televisore vorrei avvisare, tutti coloro che intendono cimentarsi nella riparazione, che si è esposti a un rischio non indifferente derivante dall’alta tensione che circola al suo interno. Prima di aprire il coperchio posteriore del televisore accertarsi di aver tolto la presa della corrente. Oltre alla rimozione della presa della corrente si deve fare ugualmente molta molta attenzione data la presenza di condensatori elettrolitici che trattengono grandi quantitativi di energia al loro interno. Un altro pericolo è rappresentato dal c.d. trasformatore di riga facilmente riconoscibile data la presenza di un filo, generalmente di colore rosso, collegato al cinescopio e protetto da una ventosa.

Se il televisore non si accende, è possibile vedere questa guida su Riparare.net. Per quanto riguarda gli strumenti che si devono avere a disposizione come prima cosa è utilissimo un tester o multimetro, digitale o analogico, che ci servirà a fare le più comuni misurazioni di continuità oppure per verificare la bontà dei componenti. Un altro strumento indispensabile è un saldatore di potenza compresa fra 20-30 watt, per non rischiare di trasferire troppo calore al componente elettronico che dobbiamo saldare oppure dissaldare per un contorllo. Insieme al saldatore è preferibile avere un dissaldatore a pompetta oppure una trecciola di filo di rame che ci servirà per togliere lo stagno e smontare con molta facilità il componente da testare. infine non può mancare sul nostro banco di lavoro un rotolo di stagno di ottima qualità e un barattolino di flussante sotto forma di pasta che servirà per togliere l’ossido che riveste le pareti metelliche del componente che dobbiamo saldare.

Avete un televisore che continua a bruciare fusibili dopo la sostituzione? la prima cosa da sostituire in questo caso e la PTC di smagnetizzazione poi verificare tutti i componenti che potrebbero essere in corto circuito. Tra i componenti che potrebbero creare cc abbiamo i diodi presenti sul ponte raddrizzatore oppure i diodi integrati all’interno di un unico raddrizzatore, transistore (di solito serie BU) di potenza presente sulla parte primaria dell’alimentatore oppure il trasformatore formato switching.

All’accensione del vostro televisore non succede proprio nulla? come prima cosa dobbiamo sostituire TUTTI i condensatori elettrolitici presenti sulla parte primaria dell’alimentatore. Un’altra cosa che dobbiamo controllare è che arrivi la giusta tensione all’integrato che si trova sull’alimentatore (occorre scaricare dalla rete lo schema elettroco del televisore oppure trovare il datasheet del componente I.C. e confrontare le tensioni in entrata ed in uscita).

Se dopo la sostituzione dei condensatori il televisore continua ancora a non accendersi dobbiamo focalizzare la nostra attenzione sulla parte secondaria dell’alimentatore ed in particolar modo sul transistor di potenza chiamato anche finale di riga. Questo tranistor di solito si trova nei pressi del trasformatore di riga e generalmente ha sigle quali bu508xx, S2055XX oppure S2000. La sostituzione di questo componente, e la sostituzione del condensatore che si trova collegato alla BASE dello stesso, dovrebbe risolvere il problema.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *