Casa

Come Appendere Cornici con le Linguette delle Lattine

Avete mai pensato a un modo diverso per riciclare le lattine delle bibite, ma anche le latte di tonno, di sottaceti, di pelati e così via? In genere questi tipi di latte sono le più gettonate per la realizzazione di oggetti da recupero, ma cosa se ne fa delle linguette che si adoperano per l’apertura? Ecco un esempio!

Per Appendere Le Cornici Se dovete appendere un quadro o una semplicissima cornice magari realizzata con il fai da te, in genere si adoperano gli appendi quadri appositi, ovvero i tipici triangolini con la piastrina bucata al di sotto del triangolino stesso sul quale viene inserito un piccolo chiodino e inchiodata sul bordo superiore della cornice o del quadro. Ma se doveste trovarvi sprovvisti, come fareste? Il solito cordoncino? Ma no! Prendiamo le lattine e facciamo nel modo seguente.

Ogni qualvolta adoperate le lattine, prima di gettarla via, staccate la linguetta e mettetela da parte. Potete adoperare sia le linguette delle lattine delle bibite, sia le linguette (più grandi) del tonno, dei pelati o di qualsiasi altra lattina che si apre con la comodissima linguetta. Se dovete appendere un quadro, in base alla grandezza e al peso del quadro stesso, potete scegliere una o più linguette della dimensione più indicata.

Ecco quindi come appendere la linguetta sul quadro: il metodo è lo stesso del tipico appendi quadro. Poggiate metà linguetta in verticale sul retro del quadro quindi, inchiodate un chiodino dalle dimensioni ridotte in modo da tenere ben salda la linguetta sulla superficie. In base alla grandezza e al peso del quadro potete applicare una sola linguetta al centro oppure due, una sui rispettivi lati. A questo punto, potete adoperare il foro della linguetta per appendere il quadro sui chiodi al muro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *